Home page Contatti  5 x 1000  Diventa Socio Diventa Volontario Donazioni Ultime pubblicazioni

Pagina ufficiale Facebook di Don Pietro Cutuli


L'Associazione ¬
Associazione
Statuto
Soci
Volontari
Attività
Dicono di noi


La Diocesi ¬
Storia
Il Pastore
Uffici diocesani
Documenti


International view ¬
English
Español
Français
Deutch


Il Sito ¬
Indice nomi
Biblioteca
Cerca in biblioteca
Alla Mensa della Parola
Madonna a Medjugorje
Le 12 Promesse
La Sacra Bibbia


Varie ¬
News
Grafica Pastorale
Links
 
Produzioni associative
CD "Oblazione"
Libro Corona riparazione


Il respiro del Cuore ¬
Preghiere al Sacro Cuore
Rose a Maria
Pensieri di pace
Firma il Libro degli ospiti
Archivio "Fogli Raggi Sacro Cuore"


Conferenze
Giornata del Disabile

Documenti del Magistero
Documenti del Magistero

Materiale pastorale
Articoli
Catechesi
Meditazioni
Omelie
Preghiere
Rosario
Teologia

Rubriche
Cercatori di Dio nel mare della vita
Saggi di storia calabrese
Vivere insieme
[ENG] Medjugorje Messages given to Mirjana
[ENG] Monthly Medjugorje Messages
[ESP] Mensaje dado por la Virgen a través de Mirjana
[ESP] Mensual Mensajes de Medjugorje

Spiritualità
Faville della Lampada
Il Sacro Cuore e i Santi
Poesie
Raggi del Cuore di Gesù
Scintille del Sacro Cuore


Naviga
Lodi Vespri mp3
Vatican.va
Chiesa Cattolica Italiana
L’Osservatore Romano
Avvenire
misna - dalle missioni
Radio Maria
Asia News



Data pubblicazione: domenica 9 ottobre 2005  

MATERIALE PASTORALE - MEDITAZIONI

Cosa significa essere amici

Molti pensano che per essere amici basti conoscersi, stare insieme, condividere alcune esperienze di gioco, una passeggiata la domenica, parlare del più e del meno e fare due risate insieme. Ma in realtà ognuno rimane quello di sempre con i propri egoismi che gli fanno sentire gli altri come persone che non fanno parte della sua vita e con i quali nei momenti difficili non ha nulla da spartire. Infatti quando avviene una piccola mancanza da parte di colui o colei che si considerava amico, “l’amico” non è capace di perdonare, di dialogare serenamente, di fare il primo passo per andare incontro all’altro. Allora vengono fuori tutti gli scheletri tenuti nell’armadio, tutti i difetti e pregiudizi che fino al momento in cui si stava insieme e si scherzava si faceva finta di non vedere. Tutto ciò che è secondario, ipocritamente e bugiardamente, si fa passare come fondamentale e l’altro diventa colui da emarginare da allontanare dalla nostra vita e da distruggere nel nostro pensiero.

In questo rapporto in realtà non è mai esistita una vera amicizia. L’amicizia è più di un sentimento che al primo spirare di un po’ di vento si dissolve come il fumo nell’aria. Chi scopre l’amicizia, scopre una radice profonda che è conficcata nel terreno della sua anima e che nessun vento per forte che sia può sradicare. L’amico rimane tale nei confronti dell’altro, anche quando sbaglia. L’amico non rimane su una valutazione superficiale dell’altro, ma cerca di andare al fondo delle situazioni, per comprendere quali possano essere state le motivazioni, le ragioni, gli avvenimenti che possono aver ridotto l’altro ad agire in quel modo nei suoi confronti. L’amico è colui che rimane tale anche quando scopre le debolezze, gli egoismi, gli arrivismi dell’altro, perché sa che anch’egli ha queste debolezze e che ha bisogno di essere perdonato spesso per le proprie mancanze.

Chi non riesce ad accettare l’altro così com’è, è una persona immatura e superficiale che nella vita non sarà mai soddisfatto degli incontri che farà e che non saprà mai dare il giusto valore alla ricchezza di cui ogni uomo è portatore e che in definitiva non riuscirà mai ad accettare se stesso. Egli diverrà una persona sempre più chiusa ed egoista che non sarà capace di relazionarsi con il mondo, con l’altro uomo e infine neanche con Dio e questo lo renderà gradualmente infelice, perché la natura dell’uomo è fatta per l’amicizia.
In effetti è vero il proverbio che dice: «Chi trova un amico trova un tesoro».

Sac. Pietro Cutuli

  Vai al menu della categoria



Giovanni Paolo II

"Desidero esprimere la mia approvazione e il mio incoraggiamento a quanti, a qualunque titolo, nella Chiesa continuano a coltivare, approfondire e promuovere il culto al Cuore di Cristo, con linguaggio e forme adatte al nostro tempo, in modo da poterlo trasmettere alle generazioni future nello spirito che sempre lo ha animato"
Messaggio nel centenario della consacrazione del genere umano al Cuore divino di Gesù


Parole di Gesù Divina Misericordia a
Santa Faustina Kowalska
Affido alle tue cure due perle preziose per il Mio Cuore, che sono le anime dei sacerdoti e le anime dei religiosi; per loro pregherai in modo particolare; la loro forza dipenderà dal vostro annientamento. Le preghiere, i digiuni, le mortificazioni, le fatiche e tutte le sofferenze, le unirai alla preghiera, al digiuno, alla mortificazione, alla fatica ed alla sofferenza Mia ed allora avranno valore di fronte al Padre Mio
 


I Santi di oggi
6 marzo

Beata Rosa da Viterbo Vergine
Sant'Evagrio di Costantinopoli Vescovo
Santa Coletta Boylet Vergine
San Fridolino Abate di Saeckingen
San Marciano (Marziano) di Tortona Vescovo e martire
San Crodegando di Metz Vescovo
Santi Quarantadue martiri di Siria Martiri di Amorio
gli altri santi ...





Ascolta Radio Maria


Copyright (c) 2002-2021 - Associazione Sacro Cuore di Gesù, Località 'Salvatore' nei Comuni di Gerocarne - Dasà (VV)
Tutti i contenuti del sito sono liberamente riproducibili a patto di citare la fonte: www.sacro-cuore.net
Home page - Contatta la nostra Associazione - 5 x 1000 - Diventa Socio
Diventa Volontario - Donazioni - Ultime pubblicazioni - Informativa cookies